In Evidenza

Il Barolo vino ricco ed armonioso, uno dei “grandi rossi italiani” che nasce nelle Langhe, nell’omonima città Barolo. Vino rosso ottenuto da uve Nebbiolo al 100%. Il Nebbiolo...
Il Nuragus è uno dei vitigni più antichi presenti nell’ isola sarda; viene coltivato in particolare nella provincia di Cagliari dove copre circa il 40% della coltivazione di vite....
Il Frappato è un vitigno a bacca rossa presente in tutta la Sicilia, ma in maniera maggioritaria nella provincia di Siracusa e in quella di Ragusa; molto antico, le sue prime notizie ne traccia...
Il vitigno chardonnay è uno dei vitigni a bacca bianca più coltivati al mondo. Le sue origini non sono sicure, alcuni studiosi sostengono abbia radici mediorientali, secondo altri nasce...

La cucina egiziana si caratterizza per i sapori simili alla cucina mediterranea, e africana, turca, libanese e palestinese.  

Gli ingredienti più usati sono  il pane, la carne, le verdure, i legum - ful-  e il pesce - samak -. Ma, iniziamo a parlare del pane: In arabo si dice shami o aysh, ed è preparato solitamente con farina integrale chiamata in arabo aysh baladi  o farina bianca in arabo aysh shami. La forma del pane è solitamente rotonda o allungata come le baguette francesi,  solitamente viene tagliato in due parti e farcito  con insalate o sughi. 

La carne - in arabo lahm – vien cucinata durante le grandi occasioni utilizzata prevalentemente quella di agnello e montone, spesso accompagnata  da riso e verdure; molto diffusa è la carne bianca di piccione (in arabo hamaam) e pollo. Anche il pesce è apprezzato sulla tavola egiziana (in arabo samak) e di solito si preferiscono le anguille, i gamberi, il pesce persico e le sogliole, ottime per preparare  zuppe o servire arrostiti . 

La verdura più usate durante il periodo estivo sono quelle verdi a foglia larga, chiamata molokhiyya, molto spesso servita cotta, in brodo di pollo, coniglio o agnello. 

La cucina egiziana certamente non trascura l’uso dei formaggi (in arabo gibna) caratteristici sono il gibna beida, piccante e duro, e il mish, formaggio molto speziato.  

I piatti caratteristici della cucina dell'Egitto sono: 

 

Ful: consiste in una zuppa di legumi amalgamata con uova, olio, sale, pepe e cipolla. 

 

Melokhia: è una minestra a base di malva, arricchita con aglio soffritto nell'olio, pepe, sale, e un pizzico di coriandolo. Spesso si aggiunge il riso, carne a pezzi o altre verdure, per rendere il piatto saporito e completo.  Turaci: rape e cetrioli sott'aceto. 

 

Koshari è invece un piatto ricchissimo fatto con pasta di ceci, riso, cipolle fritte e lenticchie. Il tutto deve essere amalgamato con del sugo  di pomodoro e un po’ di da'a cioè una salsa molto piccante a base di  peperoncino. 

 

Felafel: polpette fritte composte da fava tritate, cipolle, aglio, coriandolo, prezzemolo, aneto e un pizzico di amido e, a scelta è possibile  aggiungere anche i ceci. 

Uno dei principali ingredienti per saporire le pietanze è sicuramente la salse, o le salse piccanti: La da’a ad esempio è molto utilizzata per condire o accompagnare i cibi. È composta da succo di limone, aglio, cumino, semi macinati di coriandolo, sale, pepe e aceto bianco. 

 

La salsa più diffusa in Egitto è certamente la tahina, una crema a base di sesamo diluita con acqua. A piacere è possibile aggiungere aglio tritato, aceto (o limone), olio oppure, anche del coriandolo o pisellini.

 

Anche gli antipasti sono una portata  tradizionale della cucina egiziana tra questi uno dei più celebri in ambito culinario è  l'hummus, una crema di ceci che si consuma con un po' di limone, olio e peperoncino in polvere. Oppure la babaganush, altro antipasto  composto principalmente da polpa di melanzane fusa con olio, aceto, sale, aglio tritato e pepe a volontà. 

 

Attenzione ai dolci egiziani: sono zuccheratissimi!  

 

Un utilizzo eccessivo, della cucina egiziana, si basa proprio su due ingredienti: il miele  e  lo zucchero per questo i dessert egiziani risultano dolcissimi. I dolci caratteristici sono il baklawa, fogli di finissima pasta con un ripieno di pistacchi, il tutto bagnato da uno sciroppo zuccherino; l'Om Alì a base di pasta crema di panna e latte; la halawa, i cui ingredienti principali sono semi di sesamo o pasta di tahini, con zucchero o miele. Tutti i dolci della pasticceria egiziana richiedono spesso ingredienti ‘secondari’ quali il pistacchio frutta secca, pasta di cocco, succo di arancia o limone, mandorla, vaniglia e cioccolato. 

 

Tra le bevande egiziane, la più diffusa è sicuramente il carcadè, infuso di fiori di ibisco, che può essere servito caldo o freddo. Popolari in Egitto sono anche iltè bevanda alla menta; il caffè arabo (in arabo ahwa), può essere aromatizzato con cardamomo, spezia molto in voga; succhi di frutta, a base di mango, di guava, di canna da zucchero (in arabo assab), di limone (in arabo limun).

 

Anche la frutta secca è molto popolare ed è spesso venduta da ambulanti: semi secchi (in arabo mohammasat), noci (in arabo goz), mandorle (in arabo fuzdo), nocciole (in arabo bundo), arachidi (in arabo ful sudani) sono tra i preferiti degli egiziani. Notevole è la varietà di frutti freschi: in inverno banane (in arabo mohz), datteri (in arabo beleh) e arance (in arabo burtu'aan) sono quelli più diffusi; in estate abbondano pesche (in arabo khukh), prugne (in arabo berku), meloni (in arabo batiikh), uva (in arabo enab), e il locale tin shawki derivato da una cactacea.

 

 

 

 

 

 

 

Ti potrebbe interessare:

Live Wine 2018, Milano. L'evento del Vino Artigianale Live Wine 2018, Milano. L'evento del Vino Artigianale
Oltre 150 produttori da tutta Italia e dall’estero vengono a far conoscere i loro vini, tutti...
Marmellata di cedro Marmellata di cedro
  Dall'Asia sud orientale alle coste del Mediterraneo, viaggiando probabilmente su navi...
Marmellata di Bergamotto Marmellata di Bergamotto
Il bergamotto non è un frutto facile da trovare, non è normalmente messo in vendita...
Libri e Marmellata Libri e Marmellata
In una intervista del 1982, Alberto Sinigaglia chiede ad Italo Calvino: "L' umanità sarà ancora...
Marmellata di clementine Marmellata di clementine
Conosciute comunemente anche come mandarancio, le clementine sono uno dei frutti più venduti...
Marmellata di arance Marmellata di arance
Famosa nel mondo, soprattutto nella sua versione inglese (la ‘’marmalade’&rsquo...

Focus Milano

  Santo a cui è devoto il popolo milanese è Sant’Ambrogio (sant Ambroeus), la cui basilica è una delle...
  Il Cimitero monumentale di Milano racchiude in sé atmosfere bizantine, gotiche e romaniche dovute alla...
  La cucina milanese è fortemente caratterizzata dagli elementi del territorio, quali la risicoltura...
  Il Duomo di Milano è per eccellenza il simbolo della fierezza lombarda con la sua “Madunnina” d’oro che...
  Altra particolarità che caratterizza la città di Milano è costituita dai Navigli, una serie di...
  Chi volesse godere di una passeggiata nel verde può percorrere i viali del più grande tra i parchi...
    Porta Romana è una delle sei porte principali di Milano, costruita nel 1596 su progetto di Martino...
  Il Teatro della Scala è la sede di esibizione delle più grandi opere musicali e di danza e...
  Alla destra del Duomo troviamo Palazzo Reale, nato inizialmente come sede del governo della...

Expo 2015

 Expo 2015 (ufficialmente Esposizione Universale Milano 2015) ha come tema "Nutrire il pianeta, energia per la vita" ed avrà luogo a Milano tra il 1º maggio e il 31 ottobre 2015.
 
Scroll to top