In Evidenza

Il Barolo vino ricco ed armonioso, uno dei “grandi rossi italiani” che nasce nelle Langhe, nell’omonima città Barolo. Vino rosso ottenuto da uve Nebbiolo al 100%. Il Nebbiolo...
Il Nuragus è uno dei vitigni più antichi presenti nell’ isola sarda; viene coltivato in particolare nella provincia di Cagliari dove copre circa il 40% della coltivazione di vite....
Il Frappato è un vitigno a bacca rossa presente in tutta la Sicilia, ma in maniera maggioritaria nella provincia di Siracusa e in quella di Ragusa; molto antico, le sue prime notizie ne traccia...
Il vitigno chardonnay è uno dei vitigni a bacca bianca più coltivati al mondo. Le sue origini non sono sicure, alcuni studiosi sostengono abbia radici mediorientali, secondo altri nasce...
Botti per l'invecchiamento dell'aceto balsamico

L’aceto di vino è prodotto dal vino bianco o rosso ed è uno dei principali condimenti usati per insaporire piatti in cucina. Si ottiene dall’ossidazione del vino, grazie all’azione di batteri aerobi che agiscono a contatto con aria e acqua. Per ottenere un buon aceto è necessaria la maturazione in legno per almeno due anni.

Il suo sapore aspro e pungente fa sì che poche gocce servano a condire piatti e insalate. Inoltre è preferibile ad altri condimenti per il suo basso apporto calorico.

L’aceto di vino bianco ha un sapore più morbido e delicato rispetto a quello di vino rosso. Il primo presenta un colore giallo o giallo ambrato se deriva da vini bianchi o rossi decolorati con  carbone; il secondo ha un colore rossiccio e deriva da vini rossi non trattati.

La legislazione italiana distingue cinque tipi di aceto:

- Aceto comune: prodotto con vino non pregiato, mediante fermentazione rapida, chiarificato e filtrato;

- Aceto di qualità: prodotto con vino pregiato, mediante fermentazione lenta e successivo invecchiamento in botti di legno;

- Aceto aromatizzato: prodotto con aceto di qualità a cui vengono aggiunte erbe aromatiche;

- Aceto decolorato: aceto comune decolorato, destinato all'industria alimentare per la conservazione degli ortaggi sottaceto;

- Aceto speciale: identifica diversi tipi speciali di aceto, fra cui quello balsamico di Modena.

Tra le varietà, uno dei più apprezzati è l’aceto balsamico. Di origine emiliana, ottenuto dalla fermentazione del mosto d’uva e invecchiato a lungo  (fino a dieci anni) nelle acetaie, l’aceto balsamico si caratterizza per il suo gusto intenso e per il colore bruno. Il suo inconfondibile gusto è dato dall’armonia del sapore aspro e dolce.

In Italia la produzione di aceto balsamico vanta una lunga tradizione soprattutto in Emilia Romagna. L’aceto balsamico di Modena e di Reggio Emilia ha ottenuto la Denominazione di Origine Protetta.

Oltre all’aceto di vino, esistono altre varietà ottenute da frutta (aceto di mele, di cocco ecc.)o cereali (aceto di riso).

 

ACETO DI MELE

L’aceto di mele deriva dal sidro o dal mosto di mele acidificato. È conosciuto soprattutto nel Nord Europa per le sue qualità benefiche: infatti, aiuta la digestione ed ha un’azione disinfettante

 

ACETO DI COCCO

Usato quasi esclusivamente nella tradizione gastronomica dell’Asia orientale, l’aceto di cocco si ricava dalla linfa della palma di cocco.

 

ACETO DI RISO

Disponibile in tre varietà (bianco, rosso e nero), l’aceto di riso è usato nella tradizione culinaria giapponese nelle stesse modalità dell’aceto di vino in Occidente. Può essere zuccherato.

 

ACETO DI BIRRA

Il procedimento per ottenere l’aceto di birra è lo stesso di quello utilizzato per ottenere l’aceto di vino. Poiché il suo gusto non è particolarmente intenso, alla birra viene aggiunta melassa o alcol.

 

Focus Pasta

Paste realizzate con farine speciali.
PASTA CON FARINA DI GRANO SARACENO La farina derivata dal grano saraceno (o grano nero) ha un...
Diverse tipologie di pasta fresca, formato corto
La pasta  è un alimento a base di semola o farina. Le sue origini sono molto antiche e ancora poco...
Campo di riso
Con una maggiore incidenza, negli ultimi anni, di allergie alimentari, la pasta di riso è una...

Expo 2015

 Expo 2015 (ufficialmente Esposizione Universale Milano 2015) ha come tema "Nutrire il pianeta, energia per la vita" ed avrà luogo a Milano tra il 1º maggio e il 31 ottobre 2015.
 
Scroll to top